Maurizio Maggi

Maurizio Maggi

Dirigente di ricerca

Maurizio Maggi è dirigente di ricerca. Responsabile della Relazione sulla situazione economica e sociale del Piemonte e del Progetto Antenne, che prevede la costruzione di un cruscotto socioeconomico dei territori piemontesi basato su panel e dati longitudinali.

Dipendente IRES dal 1985, in passato si è occupato di finanza locale e dei rapporti fra cultura e sviluppo locale, lavorando con ecomusei e musei di comunità in Italia e all’estero.

È laureato in Scienze Politiche con indirizzo economico.

Ricerche


  • La comunicazione istituzionale
    L’IRES Piemonte assegna grande rilevanza alle attività di comunicazione e divulgazione e ritiene un suo dovere informare le persone interessate ai risultati delle analisi svolte. Per questo motivo l’Istituto intensificherà: (a) l’organizzazione di seminari e convegni presso la sede dell’Istituto e di altre istituzioni; (b) la pubblicazione di articoli su riviste nazionali e internazionali; (c) la redazione di report e policy brief sui temi studiati nel corso dell’anno; (d) una presenza attiva sul web.
  • Lo studio degli ambiti integrati territoriali e l’individuazione delle aree marginali
    Il Piano territoriale regionale, varato dalla Regione nel 2011, offre una lettura del territorio piemontese basata su 33 Ambiti Integrati Territoriali (AIT). Rispetto ai tradizionali Sistemi locali del lavoro, gli AIT hanno il vantaggio di tenere conto anche della storia dei territori, della loro identità e delle loro relazioni. Sono quindi tendenzialmente più stabili nel tempo e adatti a restituire le vocazioni produttive e territoriali locali, nonché a costituire una base per le politiche regionali per lo sviluppo dei territori più in difficoltà. In quest’ottica va letta la volontà della Regione di rilanciare gli AIT come dispositivi progettuali attraverso i quali valorizzare le risorse esistenti e distribuire i finanziamenti disponibili. Nel 2016 lo staff dell’IRES Piemonte ha lavorato ad un aggiornamento dei dati sociali, economici, ambientali e infrastrutturali al fine di fornire un’analisi puntuale dello stato di salute dei singoli AIT. Nel 2017 tale lavoro proseguirà in due sensi. Da un lato, si approfondirà lo studio delle aree a marginalità geografica, come richiesto espressamente dal Consiglio regionale del Piemonte nella Deliberazione approvata alla fine di ottobre 2016 dal Comitato per la Qualità della normazione e la valutazione delle politiche. Ciò comporterà la revisione e l’aggiornamento, in una nuova prospettiva d’utilizzo a fini decisionali, dell’analisi condotta dall’IRES Piemonte nel 2008, dal titolo “Classificazione della marginalità dei piccoli Comuni del Piemonte”. Dall’altro, per ogni AIT saranno identificati punti di forza e di debolezza sui quali fondare successive strategie di sviluppo locale.
  • Le politiche per la tutela della salute mentale
    Nel settembre del 2016 la Regione Piemonte ha avviato il percorso per la costruzione del Piano di azione per la Salute Mentale in Piemonte, che ha previsto anche la costituzione dell’Osservatorio regionale sulla salute mentale. L’IRES Piemonte ha fornito un primo contributo analitico nella fase di redazione del Piano e nelle prime attività preliminari dell’Osservatorio. Il lavoro proseguirà nel 2017.
  • Osservatorio culturale del Piemonte
    Dal 1998 l’IRES Piemonte presiede l’Osservatorio Culturale del Piemonte e affianca l’attuale ente gestore - Fondazione Fitzcarraldo - nello svolgimento delle attività di monitoraggio dei consumi culturali (cinema e musei) e di analisi di fenomeni specifici nel campo della cultura. L’Osservatorio opera sulla base di un protocollo d’intesa con Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo, Camera di Commercio di Torino, AGIS - Associazione Generale Italiana dello Spettacolo. L’Osservatorio gestisce anche un sito web dedicato: www.ocp.piemonte.it.
  • Un sistema per il controllo strategico, la valutazione delle politiche e la rendicontazione sociale
    Nel corso del 2016 l’IRES Piemonte ha avviato una prima collaborazione con il Segretariato Generale della Regione Piemonte per la costruzione di un sistema di controllo strategico e valutazione delle politiche, utilizzabile dal Tavolo dei Direttori Regionali. A questo proposito il nostro Istituto ha presentato una proposta di lavoro. Nel prossimo triennio si lavorerà per rendere pienamente operativa tale proposta e per aiutare gli organi dell’amministrazione nell’interpretazione dei dati che alimenteranno il sistema. Il 2017 sarà dedicato al disegno e alla prima implementazione di questo sistema. A questa linea di attività è inoltre riconducibile il contributo che da tempo l’Istituto offre alla redazione del Bilancio Sociale della Regione Piemonte.
  • Progetto Antenne
    L’IRES sta predisponendo un sistema permanente di ascolto e diagnosi dei territori del Piemonte basato sull’uso combinato di dati quantitativi ufficiali e  informazioni qualitative e raccolte mediante una rete di soggetti locali e testimoni previlegiati.L’attività è documentata sul sito www.regiotrend.piemonte.it
  • Relazione socio-economica e territoriale 2017
    L’IRES realizza dal 1958 un rapporto annuale che analizza e descrive lo stato economico, sociale e territoriale del Piemonte. La relazione offre una panoramica di tipo settoriale con  articolazione territoriale (livello provinciale e quando possibile sub-provinciale). Dal 2010 la relazione annuale è pubblicata solo in forma digitale (www.ires.piemonte.it)

  Catalogo delle ricerche:      
  Iscriviti alla nostra newsletter:      

amministrazione trasparente

siti tematici

area riservata

search

IRES Piemonte • Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte • P.Iva 04328830015
© 2017 All Rights Reserved • Website and design SHOWBYTE

Search