RICERCHE Print

Il piano regionale delle attività estrattive





2017-2019

Area tematica
  • Ambiente e Territorio
  • Industria e Servizi

Attività

L’iter procedurale del piano contenuto nella L.R. 23/2016 costituisce il quadro di riferimento unitario delle attività del progetto, che IRES realizza in stretto coordinamento il Settore Polizia mineraria, cave e miniere per mandato della Regione Piemonte.

Obiettivo del progetto

Il progetto persegue un obiettivo di processuale e conoscitivo, finalizzato ad assistere la Regione Piemonte nella redazione del Piano Regionale delle Attività Estrattive (PRAE).

Come contributo organizzativo IRES coordina gli esperti coinvolti nel processo di piano ed è responsabile della redazione dei documenti di piano.

Come contributo analitico IRES ha in carico: i) l’inquadramento socioeconomico e territoriale del comparto estrattivo, ii) la determinazione dei fabbisogni, iii) la raccolta di dati sui processi produttivi, i materiali estratti e la localizzazione delle aree di scavo, iv) l’analisi del quadro dei vincoli normativi e l’identificazione dei poli e bacini estrattivi ai sensi del PRAE.
Costituisce un obiettivo anche la riorganizzazione della Banca Dati delle Attività Estrattive (BDAE) regionale.

Metodo di lavoro

La redazione del PRAE avviene attraverso un processo di concertazione tecnico-istituzionale su tre Tavoli: a) Tavolo ristretto di piano; b) Tavolo tecnico allargato; c) Tavolo istituzionale inter-assessorile.

Dal punto di vista degli strumenti, IRES contribuisce alla redazione del piano attraverso:
i) analisi documentative; ii) elaborazioni cartografiche; iii) elaborazioni statistiche tra cui la stima dei fabbisogni dei tre comparti in cui si articola l’attività estrattiva piemontese (aggregati, ornamentali e industriali); iv) la realizzazione di un questionario on-line rivolto agli operatori del settore (circa 240) e alle amministrazioni comunali interessate anche in passato da attività estrattiva (circa 500).

Tempistiche: Gennaio 2017 - Dicembre 2019

Prodotti attesi

1. Documenti di piano: Relazione di Piano, Rapporto ambientale, Sintesi non tecnica di piano, Norme di Attuazione, Cartografia
2. Documenti propedeutici alla redazione del PRAE (documento programmatico di piano e documento tecnico preliminare della fase di scoping-vas)
Approfondimenti tematici inerenti: i) lo stato dell’arte del settore estrattivo piemontese (risultati della survey con le imprese e i comuni), ii) la stima dei fabbisogni di materiale lapideo, iii) le relazioni tra attività estrattiva e economia circolare in Piemonte (opportunità e limiti), iv) l’analisi di coerenza del PRAE rispetto agli altri piani vigenti per il Piemonte.
3. Riorganizzazione della Banca Dati delle Attività Estrattive (BDAE) regionale.
4. Report tematici e Documenti intermedi per il PIano
5. Articoli divulgativi e/o scientifici

Responsabile di progetto
Fiorenzo Ferlaino

Gruppo di lavoro

Per IRES: Francesca Silvia Rota (Project manager), Ludovica Lella, Carlo Alberto Dondona, Lucrezia Scalzotto, Simone Landini. 

Collaboratori esterni: Paolo Zeppetella, Domenico Savoca

Finanziamento

Contributo istituzionale e contributo dedicato.


  Iscriviti alla nostra newsletter:      

Search